NEWS

“Musikèincantu”, questa sera sul palco dell’Auditorium Rai di Palermo

Questa sera ore 18 sul palco dell’Auditorium Rai di Palermo “Musikèincantu” , evento unico che vede per la prima volta in assoluto che una banda al completo (50 elementi) salire su uno dei palchi più rappresentativi del capoluogo siciliano.

“Musikèincantu” vuole riportare le sonorità bandistiche alle antiche tradizioni, riappropriandosi del repertorio popolare legato ad un territorio, ad un contesto socioculturale che inevitabilmente si è mutato nel tempo ma che conserva radici profonde. In questo progetto è forte la voglia di conoscere e far conoscere la nostra storia, il nostro vissuto musicale, le melodie che sono state dei nostri padri e che hanno tracciato un solco profondo nella tradizione musicale siciliana.

Tutto ciò vedrà la realizzazione grazie alla partecipazione di artisti che da anni ricoprono un ruolo fondamentale nella ricerca e nella valorizzazione del patrimonio musicale popolare siciliano. Mario Incudine, Oriana Civile e Nino Nobile, esponenti attuali del canto siciliano, interpreti ma anche autori di brani che guardano al futuro ma che, nello stile, restano legati alla tradizione. Antonio Putzu, polistrumentista che lega la sua attività di ricercatore a quella di esecutore. Sempre alla ricerca di sonorità e timbri particolari che nascono dai molteplici strumenti etnici provenienti da diverse aree geografiche. Sua è la direzione artistica del progetto Musikèincantu e suoi sono gli arrangiamenti di tutti i brani che verranno suonati dalla Banda “Michele Randisi” di Santa Lucia del Mela, diretta dalla bacchetta sapiente del Maestro Antonino Cigala. 

Si attingerà dal Corpus di Musiche Popolari Siciliane di Alberto Favara, si recupereranno i canti tipici legati al territorio di Santa Lucia del Mela, si affronteranno brani resi noti da voci storiche come quella di Rosa Balistreri, attraverso degli arrangiamenti che inevitabilmente sono molto attuali ma che ugualmente conservano quelle caratteristiche di semplicità armonica, ritmica e melodica tipica dei brani di tradizione popolare. Allo stesso tempo il “vecchio” si legherà al “nuovo” perché verranno eseguiti anche brani composti dagli ospiti che parteciperanno e che sono l’anima del progetto. Musikèincantu vuole ritrovare suoni, canti, stili, espressioni di un tempo tanto lontano ma allo stesso modo vicino perché è rimanendo legati al passato che si apprezzerà il presente e il futuro.