NEWS

“Vuci ri donna”, al via il concerto di Oriana Civile e gli Strambotto al Sicily Folk Fest

QUINTO E PENULTIMO APPUNTAMENTO, QUESTA SERA, CON IL SICILY FOLK FEST, EVENTO CON L’OBIETTIVO DI PROMUOVERE LE TRADIZIONI MUSICALI SICILIANE PONENDO L’ATTENZIONE SUL REPERTORIO POPOLARE, SUL SUO LEGAME CON IL TERRITORIO E SULL’EVOLUZIONE DEL LINGUAGGIO MUSICALE. IN SCENA, A PARTIRE DALLE 21, GLI STRAMBOTTO E ORIANA CIVILE CON IL CONCERTO “VUCI RI DONNA”, SUL PALCO PALERMITANO DELLA SPLENDIDA CORNICE DELL’EX CHIESA DI SAN MATTIA AI CROCIFERI.

Gli Strambotto sono molto amati dal pubblico anche e soprattutto per il loro nuovo modo di narrare la Sicilia, la sua storia poetica, lirica e musicale. Durante il concerto di questa sera, i brani in scaletta del trio della cantante catanese Rita Botto, Raffaele Giulisano alla chitarra e Davide Urso al mandolino, tamburi, voce recitante e marranzano, non faranno parte soltanto di quel calderone contenente ottave e canzoni delle tradizioni popolari musicali isolane, ma ci saranno anche componimenti inediti realizzati da attuali cantori siciliani, loro stessi compresi.

Oriana Civile, invece, con la sua voce e la sua chitarra porterà in scena una selezione di canti legati alla sfera del femminile nella tradizione siciliana rendendo omaggio alle donne che con sacrificio hanno declinato forza e fragilità nella storia dell’Isola. Oriana Civile proporrà anche sue originali composizioni, esempi di cantautorato dialettale che dalla tradizione attinge per raccontare storie di ieri e storie di oggi. Puntando l’attenzione sulla specializzazione dei repertori musicali legati alla quotidianità, Oriana dedicherà il concerto a tutte quelle donne grazie alle quali oggi possiamo apprezzare brani che sono perle di conoscenza altrimenti andate perdute e, dunque, informatrici, ricercatrici, ma anche colleghe che ripropongono la cultura millenaria di una terra, la Sicilia, ricca di musiche e canti funzionali ai contesti d’esecuzione.