I Vorianova ed il dialetto madonita in concerto all’ARB di Messina

Sabato 18 novembre, a partire dalle ore 21, il trio madonita Vorianova sarà in concerto all’ARB di Messina. La band, reduce dal successo del nuovo brano “Sutta stu suli”, salirà sul palco messinese con la voglia di cantare e raccontare l’amata Sicilia, terra natale del trio che ha contaminato in profondità lo stile, il suono ed i testi di ogni loro canzone assicurando agli ascoltatori uno spettacolo emozionante e denso di tradizione e storie di vita.  

I Vorianova nascono a Isnello, un paese madonita nella provincia di Palermo. Composta dalla voce di Biagio Di Gesaro, dalla chitarra di Luca di Martino ed dal pianoforte di Alessandra Macellaro La Franca, la band Vorianova è amata e seguita fin dagli esordi per aver portato avanti una musica priva delle contaminazioni e delle influenze tradizionali, ma densa della voglia di raccontare una Sicilia intrisa di colori e profumi mediterranei.

La band Vorianova farà ascoltare ai fan di Messina i brani inediti contenuti nell’ultimo progetto “Cunti di Ventu”: un grande racconto della terra siciliana, un lavoro che prende la forma di un disco-libro ambientato in uno scenario tra passato e presente, vita contemporanea e vissuta, nel quale il gruppo viaggia alla riscoperta delle proprie origini. Gli arrangiamenti dell’album sono stati curati dal maestro Alberto Maniaci e l’intero progetto è stato registrato presso lo studio di registrazione “la Mansarda Recording” di Melchiorre Titone. Durante i loro concerti si crea un’atmosfera affascinante: la loro musica è  poesia, parole intime e profonde, accompagnate da noti calde. Nei loro live si fondono tradizione e modernità, un abbandono ai ricordi, guidati da una piacevole malinconia. Il dialetto diventa presto l’espressione più profonda delle loro radici, parola d’ordine per definire al meglio il carattere del gruppo e la loro spontaneità.