NEWS

Al Teatro Agricantus torna in scena il trio Jazz Servillo-Girotto-Mangalavite

Al Teatro Agricantus di Palermo, il prossimo 10 maggio, tornerà in concerto il trio jazz Servillo-Girotto-Mangalavite. Una magica unione di tre grandi artisti professionisti, ciascuno con decenni di carriera alle spalle, che ha prodotto l’album “L’amico di Cordoba” in cui è riscontrabile la loro passione verso il jazz e soprattutto verso il tango, generi perfettamente compatibili all’estro pianistico di Mangalavite, ai preziosi inserti di sax di Girotto e ad un Servillo come sempre interprete elegante.

Peppe Servillo è il fondatore, cantante e autore dei testi della Piccola Orchestra Avion Travel. Da oltre vent’anni la storia di Servillo coincide in gran parte con quella del suo gruppo che, dal 1980, pubblica numerosi album e conquista molti riconoscimenti, tra i quali spicca il primo posto all’edizione 2000 del Festival di Sanremo. Uno tra i suoi progetti più importanti e riusciti è l’album del 2001 intitolato “Cirano”, prodotto da Arto Lindsay, produttore anche di David Byrne, Ryuchi Sakamoto e Caetano Veloso. Peppe Servillo ha anche saputo dimostrare, ad esempio nel 2002 attraverso la partecipazione in veste di attore al film “La felicità non costa niente” di Mimmo Calopresti e al film “Tipota” scritto e diretto da Fabrizio Bentivoglio, che la sua passione per l’arte si estende anche oltre la musica. In più, nello stesso anno, Peppe Servillo ha vinto, insieme al fratello Toni, il premio speciale Massimo Troisi.

Javier Edgardo Girotto comincia a studiare il sax  quando ancora era un bambino, all’età di dieci anni. Ottiene il diploma in Professional Music cum magna laude al Berklee College of Music e a venticinque anni si trasferisce in Italia. Nel nostro paese inizia la vera attività professionale di Girotto che comincia a suonare in gruppi di musica commerciale e latina, dando vita parallelamente a varie formazioni jazz, intraprendendo inoltre l’attività di compositore e arrangiatore. Fonda e guida gli Aires Tango con cui incide sette cd.

Natalio Luis Mangalavite da vent’anni vive in Europa, dove lavora nell’ambito della musica pop e jazz come arrangiatore, compositore, pianista, percussionista e vocalist. Numerose le sue collaborazioni: Ornella Vanoni, Tosca, Fabio Concato, Luca Barbarossa e tanti altri. Tra i molti sodalizi artistici, quello con Michele Ascolese ha dato vita al duo Luis y Miguel e a un disco che rielabora le sonorità del tango argentino del ‘900.

[su_frame align=”center”][adrotate banner=”1″] – [adrotate banner=”2″][/su_frame]