NEWS

Sicily Folk Fest, serata conclusiva con gli Oi Dipnoi

La terza edizione del Sicily Folk Fest si chiude in bellezza con gli Oi Dipnoi, artisti nu-folk etnei irresistibili. Appuntamento presso l’affascinante palco dell’ex Noviziato dei Crociferi in Via Torremuzza, a Palermo, domenica 4 dicembre alle ore 21 con “Il Mediterraneo vivente”. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Gli OI DIPNOI sono: Valerio Cairone (organetto, zampogna e voce), Marco Carnemolla (basso fretless e voce) e Mario Gulisano (tamburello, maranzano, cajon, dumbek e voce). Il trio, costituito nel 2013, si è esibito con successo in numerosi festival nazionali ed internazionali. Nel 2015 divengono autori del loro primo CD dal titolo “Bastrika”, pubblicato in Ungheria. Al lavoro partecipano anche due prestigiosi ospiti, i fratelli Daniel e Vilmos Gryllus dei Kaláka, il gruppo folk più importante e longevo d’Ungheria.

Il gruppo ha messo insieme un progetto che intende rivitalizzare il Mediterraneo e la tradizione siciliana attraverso l’uso di strumenti popolari. L’obiettivo del gruppo è fare incontrare tradizione e novità. L’una si arricchisce dell’altra in un costante dialogo nel quale è maturato nel tempo il patrimonio della cultura musicale della Sicilia.  I loro brani, benché quasi tutti originali, sono costruiti nel rispetto delle strutture armoniche e melodiche arcaiche facendo anche ricorso alla modernità del jazz e del progressive per gli arrangiamenti. Il risultato è un suono nuovo ma al contempo ricco di personalità, grazie a un’affascinante e leggera commistione con elementi di jazz, progressive e folk arcaico.