NEWS

Seconda Giornata del raduno Jazz Manouche a Petralia Sottana, cresce l’attesa per i Matrimia

Secondo appuntamento per il sesto raduno di Jazz Manouche di Petralia Sottana, uno tra i più importanti Festival di gipsy jazz del meridione annunciato dall’associazione Sulle orme di Django. Questa sera l’attesa cresce per i tre concerti in programma che vedranno protagonisti l’Alessandro Lo Chiano Quartet, il Lollo Meier Trio e gli amati e seguitissimi Matrimia rispettivamente alle ore 18, alle ore 21.30 e alle ore 22, 40 in piazza Finocchiaro Aprile.

Ecco il programma completo di questa seconda serata a Petralia Sottana del Raduno Jazz Manouche: dalle prime luci del mattino, dalle ore 11, si terrà un workshop gratuito in compagnia di Stjepko Gut, uno tra i più illustri ed importanti musicisti jazz della Serbia. Alle ore 17 inizierà lo spettacolo di giocoleria tenuto dalla “Compagnia Circo Randagio”, protagonista costante nel corso dei tre giorni del Festival. Si proseguirà alle ore 18 con il primo dei tre concerti in programma: sul palco di Piazza Finocchiaro Aprile andrà in scena “Alessandro Lo Chiano Quartet” a cui seguiranno le lezioni di Lindy Hop con i Maestri Claudia Funaro e Daniele Savarino della scuola Swing&Shot. Alle ore 21,30 inizierà il concerto in pieno stile jazz manouche del Lollo Meier Trio. Dalle ore 22.40 si esibirà l’amata band Matrimia: il loro è un sound contaminato da melodie balcaniche, gipsy, arabe, ebraiche con influenze della chanson francaise, della musica mediterranea, del jazz manouche, del reggae e del pop. La band, composta dal fisarmonicista Daniele Tesauro, il pluri percussionista Giacomo Di Domenico, il cantante franco-algerino Davy Deglave, il chitarrista bouzoukista Gero Pitanza, il carismatico clarinettista Dario Compagna e il bassista programmatore e produttore Roberto Ferreri, presenterà il nuovo album, “Zivili” (“alla salute”), che vede la collaborazione del contrabassista olandese Marko Bonarius e del virtuoso violinista svizzero-siciliano Larsen Genovese e raccoglie due anni di esperienze e tournée in Italia, Francia, Belgio e Grecia, rappresentando perfettamente la capacità del gruppo di alternare in maniera non artificiosa, momenti di danza e allegria a momenti più pacati di ricerca musicale.

[su_frame align=”center”][adrotate banner=”1″] – [adrotate banner=”2″][/su_frame]