Novita’ Discografiche – Il nuovo singolo di Iza&Sara “Dalla cenere”

“Dalla Cenere” è il titolo del nuovo singolo di Iza&Sara prodotto da Raffaele Montanari. Il singolo anticipa il primo EP del duo in uscita la prossima primavera, tracciando un filo conduttore, un manifesto che rappresenta il primo lavoro inedito scritto e composto dalle due cantautrici. Il brano parla di nuovi inizi, ripartenze, forza, libertà e del coraggio di sapersi reinventare e riscoprire.

Iza&Sara è un progetto musicale composto da Elisa Babini, contralto con anomalia congenita ovvero ipoplasia delle false corde vocali, e Sara Valgimigli, soprano con peculiari caratteristiche da mezzo soprano. Formatosi nel 2012 a Faenza, sotto la guida del maestro Gabriele Bertozzi, il duo è in grado di dare una personalissima chiave di lettura a un genere musicale vasto e ibrido che combina l’indie al pop, sia grazie all’uso di strumenti non comuni come il vibrafono e l’occasionale assenza di batteria, ma soprattutto grazie alla combinazione elegante tra le timbriche molto particolari e calde di Iza e la predisposizione naturale per il falsetto coniugata all’estrema facilità di passaggio tra i registri vocali di Sara.

Il brano “Dalla Cenere” di Iza&Sara è un incoraggiamento, un inno all’ottimismo che mette in luce le infinite possibilità di rinnovamento che la vita ci mette di fronte ogni giorno. “L’idea nasce dalla voglia dalla nostra voglia – afferma il duo – di mettere in risalto in modo ironico e leggero, le nostre differenze che ci collocano agli opposti, non solo dal punto di vista vocale. Iza ha uno spirito più riflessivo e “nerd”, Sara invece è più gioiosa e iperattiva. Nelle differenze troviamo la nostra sinergia, e la nostra forza. La forza con cui siamo ripartite, dalla cenere”. La canzone è accompagnata da un videoclip girato presso l’Officina52 di Forlì, centro di aggregazione giovanile che si propone come spazio aperto per i ragazzi del quartiere, con la regia di Andrea Bosi, direttore e fondatore di FLATMIND. Il duo ha seguito completamente e personalmente la sceneggiatura del video, costruito con due piano sequenze uniche registrate separatamente, che interagiscono tra loro grazie all’entrata e uscita di scena di diversi oggetti.

 

 

Attachment