NEWS

Tutto pronto: da Catania parte il tour dei VeiveCura

Il tour di presentazione del quarto e nuovo progetto discografico dei VeiveCura parte questa sera, sabato 28 gennaio. La città scelta in cui suonare per la prima volta l’album “ME+1” è Catania ed in particolare il palco del MA. Il concerto della band modicana composta da Davide Iacono, Salvo Scucces, Salvo Puma e Milo Isgrò avrà inizio alle ore 22.

Con il concerto a Catania di questa sera si apre il Tour italiano dei VeiveCura, per far conoscere al pubblico l’ambizioso progetto “ME+1”. Si tratta di un album dal sound rinnovato e ricco di sperimentazioni su ritmi e armonie, pur rimanendo fedele alle sonorità eteree che hanno sempre caratterizzato la musica della band. Il concerto lascerà spazio a sorprese e momenti catartici, configurandosi come un imprevedibile viaggio verso pianeti lontanissimi dentro al cuore.

La band modicana VeiveCura nasce dalle mani del polistrumentista Davide Iacono, artista che ha avuto il piacere di incrociare durante il proprio cammino artisti nazionali ed internazionali del calibro di Justin Vernon, Olafur Arnalds, Franco Battiato, Mauro Ermanno Giovanardi, Cesare Basile, Umberto Giardini, Paolo Benvegnù. Da un’idea di Iacono, dunque, i VeiveCura hanno origine come progetto solista nel 2010. Col passare del tempo la formazione si allarga fino a quindici elementi in fase di studio, mentre dal vivo, oltre che da Davide, il palco viene calcato da altri due polistrumentisti: Salvo Scucces e Salvo Puma.
Nel 2014 esce il terzo capitolo discografico (preceduto da “Sic Volvere Parcas” nel 2010 e “Tutto è vanità” nel 2012) intitolato “Goodmorning Utopia”, album dalle atmosfere dream-pop che viene celebrato in modo unanime dagli addetti ai lavori. Nei primi mesi del 2017, mentre alla formazione di unisce il batterista Milo Isgrò, vede la luce il quarto album in studio: “ME+1”. Attualmente la formazione della band è costituita da Davide Iacono, Salvo Scucces (synth, percussioni, sax soprano, programmazione), Salvo Puma (chitarra elettrica, basso, programmazione) e Milo Isgrò (batteria).