“Natale a Palermo”: Adriana Bionlolillo, Salvatore e Dario Giuliano tra le note di Telemann, Stamitz, Schumann, Marais e Kalliwoda.

Continuano senza soste i concerti in calendario per la nona edizione della rassegna “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica” offerto dal capoluogo siciliano all’interno di chiese, oratori e luoghi storici della città per ravvivare l’offerta culturale cittadina ed offrire al pubblico un intrattenimento musicale di spessore. Questa sera, sabato 30 dicembre, si concluderà la prima tranche della rassegna con un concerto ospitato nella splendida Chiesa della Concezione, nel cuore del mercato del Capo che prenderà il via alle ore 19 grazie alle due viole di Salvatore e Dario Giuliano, e il pianoforte di Adriana Biondolillo.

I tre artisti spazieranno, nel corso dell’esibizione, dal barocco al Rinascimento regalando agli ascoltatori un programma prezioso tra le leggendarie note di Telemann, Stamitz, Schumann, Marais, Kalliwoda e Biondolillo.

“Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, rassegna giunta alla sua nona edizione, è organizzata dai club service cittadini, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con Zonta Club, l’associazione Volo e Spazio Cultura che la offrono alla cittadinanza e ai turisti. Una rassegna che – nata e cresciuta senza alcun contributo da parte delle Istituzioni – è tra i pochissimi appuntamenti finora in programma durante le feste per valorizzare al massimo il patrimonio artistico, storico e culturale di Palermo. La formula resta sempre la stessa: dieci concerti gratuiti in tutto, si inizia da Santo Stefano e si va avanti fino alla Befana, quindi dal 26 dicembre al 6 gennaio.

Dice Giacomo Fanale, coordinatore della manifestazione: “Natale a Palermo è dunque espressione di una cittadinanza fattiva e operosa che, oltre all’impegno concreto e sostanziale nel mondo del sociale, vuole promuovere la conoscenza del patrimonio artistico monumentale come memoria e orgoglio”.