NEWS

“Lorenzo Live 2018”: tre date a maggio al Pal’Art Hotel di Acireale

Jovanotti triplica gli appuntamenti del suo “Lorenzo Live 2018” in programma al Pal’Art Hotel di Acireale per far fronte alla grande richiesta di biglietti. Alle due date già annunciate dell’8 e 9 maggio, se ne aggiunge una terza l’11 maggio.

Salgono così a 61 gli appuntamenti del “Lorenzo Live 2018“, lo show che Jovanotti sta portando in giro per l’italia. Il tour toccherà unidici città per lunghi periodi proprio per consentire l’adeguato allestimento di ogni singola location, cercando di ottimizzare lo spazio e proponendo uno spettacolare show, a 360 gradi. I fans godranno di uno spettacolo avvolgente, immersivo che inizia all’ingresso del Palazzo e che promette di stupire con un allestimento unico, completamente nuovo, mai visto. La super band di “Lorenzo live 2018” sarà composta da: Saturnino Celani (storico bassista del “Ragazzo fortunato”), Riccardo Onori (chitarra), Leo Di Angilla (percussioni), Cristian Noochie Rigano (tastiere), Franco Santarnecchi (piano), Gareth Brown (batteria), Jordan Mclean (tromba), Matthew Bauder (sax) e Gianluca Petrella (trombone).

Lorenzo dichiara infatti:

“Stiamo lavorando allo “spirito” dei concerti che faremo, attraverso tutti i “mezzi di espressione” coinvolti (musica, visual, scenografia, tecnologia, suono, effetti speciali, spazio scenico, ecc.). Voglio fare il mio spettacolo migliore da sempre!”

Cantautore, dj, pittore, rapper, scrittore: Jovanotti nella sua carriera non si è fatto mancare nulla, e se è ancora sulla cresta dell’onda , forse è perché ha saputo sempre rinnovarsi, nei testi e nella musica, crescendo e mutando insieme al suo pubblico.

E’ Partito come deejay negli anni Ottanta, lanciato dal guru italiano della dance music Claudio Cecchetto.

Noto è anche il suo impegno a favore di tematiche sociali e la sua partecipazione a progetti di solidarietà: collabora da anni con le associazioni umanitarie Emergency, Amnesty International, con la Lega anti vivisezione, ha contribuito alle campagne in favore della cancellazione del debito dei paesi del terzo Mondo (si è esibito proprio con il brano inedito ‘Cancella il debito’ al Festival di Sanremo del 2000), ha inciso ‘Il mio nome è mai più‘ un singolo realizzato per beneficenza da Jovanotti, Ligabue e Piero Pelù nel 1999 e ha radunato insieme a Giuliano Sangiorgi dei Negramaro più di 50 star della musica italiana per incidere ‘Domani 21/04.2009’, brano dedicato ai terremotati dell’Abruzzo.

Deve il suo celebre nome d’arte all’errore di un tipografo, che scrisse sbagliato su una locandina  promozionale per una serata in discoteca il ‘Joe Vanotti‘, nome con cui voleva essere chiamato Lorenzo all’inizio della sua carriera. Un errore che però Lorenzo trova provvidenziale e decide quindi di tenere e in effetti questo refuso gli portò fortuna e, nel 1988, esce il suo primo album, ‘Jovanotti for president‘, seguito da ‘La mia moto‘, ‘Giovani Jovanotti‘, ‘Una tribù che balla‘. E da lì è stato un tripudio di successi.