NEWS

Il Videoclip di “Cunti di Ventu” dei Vorianova proiettato allo Sciacca Film Fest 2017

Con orgoglio ed emozione il trio madonita Vorianova annuncia la partecipazione, in qualità di ospite, alla decima edizione dello Sciacca Film Fest 2017, prestigiosa competizione internazionale dedicata ai Cortometraggi, Lungometraggi e Documentari. In tale contesto sarà proiettato il videoclip “Cunti di ventu” dei Vorianova nelle due serate di giovedì 14 e sabato 16 settembre alle ore 20 all’Arena Giardino. Al fianco di Biagio Di Gesaro, Luca Di Martino e Alessandra Macellaro La Franca ci sarà anche Gandolfo Schimmenti, regista del videoclip. Nel corso delle serate saranno riconosciuti l’attenzione e l’amore con cui la band ha omaggiato Isnello, i suoi abitanti ed i suoi meravigliosi scorci attraverso la musica, il dialetto e una formidabile regia.

I Vorianova, proiettando il videoclip “Cunti di Ventu” allo Sciacca Film Fest 2017, avranno l’onore e occasione di fare conoscere le loro amate Madonie, ed in particolare il paese di Isnello, da cui provengono. La band Vorianova porta avanti, fin dagli esordi della loro formazione, una nuova idea di musica priva delle contaminazioni e delle influenze tradizionali, ma densa della voglia di raccontare una Sicilia intrisa di colori e profumi mediterranei. Il trio madonita, infatti, è amato e seguito proprio perché capace di creare un’atmosfera affascinante, un’appassionata narrazione della Sicilia in musica dialettale. La musica dei Vorianova è poesia, parole intime e profonde, accompagnate da noti calde. Un’atmosfera di tradizione e modernità, un abbandono ai ricordi, guidati da una piacevole malinconia. Il dialetto diventa presto l’espressione più profonda delle loro radici, parola d’ordine per definire al meglio il carattere del gruppo e la loro spontaneità. Una sicilianità ritmica ma insieme malinconica, armonica e intima.

Tutto ciò si rifette perfettamente nel videoclip “Cunti di Ventu”, brano omonimo dell’ultimo progetto discografico della band che prende la forma di un disco-libro ambientato in uno scenario tra passato e presente, vita contemporanea e vissuta, nel quale il gruppo viaggia alla riscoperta delle proprie origini.

Così scrivono i Vorianova sulla loro pagina Facebook: “I nostri ringraziamenti vanno innanzitutto al patron del Festival Sino Caracappa e a Betty Scaglione Cimò per aver creduto fortemente in questo progetto, al nostro produttore artistico Melchiorre Titone, ad Alberto Maniaci che ha curato gli arrangiamenti, e ai cittadini di Isnello che hanno partecipato da attori e comparse alla realizzazione del videclip Cunti di Ventu”.