Il siciliano Benvenuto Lantillo è il vincitore dell’ottava edizione del Premio Donida

L’artista siciliano Benvenuto Lantillo vince con il brano “Il Condizionatore” l’VIII edizione del Premio Donida, un riconoscimento rivolto ai giovani compositori che rende omaggio alla figura del Maestro Carlo Donida Labati. La premiazione, svoltasi sabato 28 ottobre presso l’Auditorium Enzo Baldoni a Milano, garantirà a Lantillo la possibilità di pubblicare la propria opera con Universal Music Publishing Ricordi s.r.l., la cui direzione artistica convocherà anche il primo classificato per un’audizione. L’uscita del singolo garantirà inoltre una promozione radiofonica curata dall’Ufficio Stampa Chiasso.

Il brano “Il Condizionatore” ha garantito al siciliano Benvenuto Lantillo il Premio Donida oltre al riconoscimento MuoviLaMusica. Il premio Donida mira a premiare un giovane compositore che si distingue per qualità, ricerca e originalità dell’opera. A contendersi il premio sono stati 11 finalisti: Benvenuto Lantillo, Barbara Montecucco, Giovanni Leone, Cristina Cafiero, Barbara Lipparini, Max D’Alessandro, Giacomo Crott, Celeste Fasciana, Antonio Algieri, Irene Canino e Giuseppe Sileo. Tra le moltissime canzoni scritte dal maestro Donida ricordiamo Vecchio scarpone, Canzone da due soldi, Al di là (vincitrice Sanremo 1961), Le colline sono in fiore, Canta ragazzina, Gli occhi miei, La compagnia, La Spada nel cuore. Molte delle sue canzoni ebbero una prima versione italiane, per poi essere tradotte e cantate in tutto il mondo da artisti del calibro di Shirley Bassey, Tom Jones, Ben E. King, Charles Aznavour.

Nel corso della serata sono stati consegnati diversi premi e si sono susseguiti numerosi momenti molto emozionanti: dall’interpretazione di Lilly Gregori, di “Al di La” e “Canzone da due soldi”  accompagnata al pianoforte dal M° Enrico Salvato, Roberta Bonanno con “Say something” ed il suo brano inedito “E per un attimo” accompagnata alla chitarra dal M° Jacopo Lualdi, il cabarettista Beppe Altissimi che ha intrattenuto il pubblico con le sue magnifiche battute ed infine  Pietruccio Montalbetti che ha voluto regalarci un medley di tutti i suoi successi interpretati con i DIK DIK.

“Questa edizione ci conferma che i talenti in Italia sono sempre più presenti e più validi che mai” -ha dichiarato Monica Donida, Presidente dell’Associazione Donida e nipote del celebre compositore -“abbiamo assistito a performance di altissimo livello e letto testi davvero emozionanti. Il Premio Donida anche quest’anno viene accompagnato da professionisti e artisti che non smettono di dimostrarci il loro supporto; penso che sia il modo migliore per ricordare la professionalità di mio nonno e il suo impegno a favore dei giovani”.