NEWS

Il pianista giapponese Haruka Kroiwa suona Chopin a Palermo

Il pianista giapponese Haruka Kuroiwa porterà questa sera, domenica 10 dicembre, la produzione pianistica di Chopin sul palco dell’ex chiesa di San Mattia ai Crociferi di Palermo incluso il folle “Trillo del diavolo” per George Sand scritto durante lo sventurato soggiorno di Chopin a Majorca con George Sand, quando era disperatamente malato. Il concerto, che fa parte della rassegna Palermo Classica, avrà inizio alle ore 19,15.

L’intera letteratura di Fryderyk Chopin per pianoforte giunge a Palermo: Notturni, Mazurke, Rondò, valse, Polonaise, ballate e Sonate, affidati a giovani promesse della musica. Questo e molto altro è il progetto invernale di Palermo Classica, già giunto al suo secondo appuntamento, che vedrà protagonista il pianista giapponese, figlio d’arte e vincitore di concorsi internazionali Haruka Kuroiwa, particolarmente legato all’Italia visto che ha studiato a Imola. Il pianista quarantenne affronterà questa sera i tre “Waltzes, Op. posth. 70, n.1-2-3” e quattro “Mazurkas, Op. posth. 68, n.1-2-3-4”, quindi un“Waltz in Si Min., B56”, la “Polacca o. op. KK IVa/3 / KK IVa/5”, il Prelude in Sib. Magg. Devil’s Trill” – il folle “Trillo del diavolo” scritto durante lo sventurato soggiorno di Chopin a Majorca con George Sand, quando era disperatamente malato- per chiudere con le “Variazioni su “La ci darem la mano”, Op.2”, composte nel 1827 su un tema dal “Don Giovanni” di Mozart. Il pezzo è composto da un’introduzione, cinque variazioni e un finale.

Haruka Kuroiwa dopo il diploma studia in Italia all’Accademia pianistica Internazionale O.N.L.U.S di Imola sotto la guida di Franco Scala, Lazar Berman, Boris Petrushansky e Leonid Margarius. Haruka Kuroiwa ha vinto molti premi come il riconoscimento alla miglior performance al Ohgaki Music Festival, il primo premio al Padova International Competition, il terzo premio al Marsala International Competition. Recital l’hanno visto protagonista al Lago di Maggiore Music Festival, Ghislandi International Music Festival, IMOLA in Musica, Mozart-Schubert Music Festival e il Civita in Musica. Ha tenuto concerti a Milano, Stati Uniti, Croazia, Corea e Gran Bretagna e si è esibito con l’Orchestra Sinfonica di Bacau in Romania e l’Orchestra Nazionale della Repubblica di Moldova, l’Orchestra da Camera di Rovereto, Brandenburger Symphoniker, Neue Preußishe Philharmonie, Zagreb Quartet, Central Aichi Symphony Orchestra, Member of NHK Symphony Orchestra. Nel 2012 e nel 2016 ha preso parte al progetto Martha Argerich (Lugano Festival). Ha registrato due CD “Inspired to/from Bach” e “Legacy”, pubblicati dalla label ALTUS E King-International.