NEWS

Gaetano Guardino, un talento made in Sicily

Selezionato come unico chitarrista italiano a suonare alla vetrina mondiale della musica a Miami, Gaetano Guardino è attualmente impegnato in numerosi ed ambiziosi progetti musicali. A breve partirà per un Tour di concerti che lo vedrà viaggiare in giro per l’Europa insieme alla sua band, che porta il suo nome “Gaetano Guardino Band”. Il suo è un repertorio che spazia dalla musica classica di Bach, Paganini, Villa Lobos e Piazzolla, fino alla musica “moderna” di Jeff Beck, Brian May, Joe Satriani con vari omaggi alla storia della musica Italiana e soprattutto alla Sicilia, da lui sempre custodita dentro il cuore.

Gaetano Guardino inizia lo studio della chitarra classica a sei anni, sotto la guida del padre. Intensi anni di sacrifici e studio lo hanno condotto, lo scorso anno, ad aprire i concerti di Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi, ad esibirsi con il grande batterista italiano Giorgio Di Tullio, con il cantautore Marco Sbarbati e con la cantante Silva Fortes. Studia chitarra elettrica con Osvaldo Lo Iacono e Gai Bennici. Nel 2004 entra al conservatorio di Ribera e studia con il maestro Riccardo Ferrara. Nel 2008 Gaetano Guardino, insieme ai “Plainsboro”, raggiunge l’enorme soddisfazione della semifinale della rassegna nazionale “Sanremo Rock”. Nel corso della sua formazione partecipa a prestigiosi masterclass: in “Tecnica e Interpretazione Chitarristica”, tenuto a Catania dal maestro Giulio Tampalini; ad Altidona, con Claudio Marcotulli e a Messina, con Steve Vai. Ed ancora: parteci ad un master in una prestigiosa scuola londinese, la “Tech Music School”, dove ha modo di studiare con John Wheatcroft John, Jacob Quistgaard, Richie Barrett, Steve Allsworth, Philippe Castermane e molti altri. Nel 2009 registra le chitarre insieme ad un quartetto d’archi, per la colonna sonora del documentario “Viaggio a Lampedusa”, diretto dal maestro Antonio Giovanni Bono, e andato in onda in tutta Italia. Nella città di Lampedusa inizia a studiare con Luca Colombo, uno dei turnisti più ricercati nella scena del panorama musicale italiano. Nel 2011 si esibisce in tutta Italia, aprendo i concerti di svariate band italiane, tra cui i Verdena, e partecipando a festival musicali e spettacoli televisivi. Nel dicembre 2013 riceve il Premio “Ferdinandea” Sezione Giovani Talenti, promosso e organizzato dal Corriere di Sciacca con il patrocinio del Comune. Dal 2014 diviene uno dei componenti della band di Paolo Simoni con cui partecipa al “Coca Cola Music Summer Festival”, andato in onda in prima serata su Canale 5, RTL 102.5 e al “Festival Show” all’Arena di Verona. Apre i concerti del Mondovisione Tour di Luciano Ligabue allo Stadio Olimpico di Roma e allo Stadio San Siro di Milano. Nel 2015 si esibisce con Roberto Schembri, Angelo la Barbera (Giuni Russo), Mimmo la Mantia (Rosa Balistreri) e con il Baritono messicano Sebastian Torres Nunez all’Ambasciata del Messico in Italia e Olanda. A dicembre dello stesso anno esce il Videoclip “Last Horizon”, omaggio a Brian May, andato in onda su varie Tv nazionali (RAI 3) e diversi articoli su testate giornalistiche come “La Repubblica”, “Il Resto del Carlino”, “La Sicilia”.