MANFREDI TUMMINELLO NEWS

francesca incudine

Francesca Incudine in concerto al Teatro Altante con “Tarakè, di semi sparsi al vento”

La cantautrice siciliana Francesca Incudine domenica 6 maggio alle ore 19
sul palco del Teatro Atlante ( p.zza Croce dei Vespri ) di Palermo presenterà il suon nuovo lavoro discografico con il concerto dal titolo “Tarakè, di semi sparsi al vento”.

Francesca Incudine domenica 6 maggio presenterà al pubblico il suo nuovo lavoro discografico Tarakè: un disco che racconta l’impegno di vivere , ma lo racconta con la delicatezza e la levità dei semi nel vento.
TARAKE’ è una parola che deriva dal greco e significa scompiglio, turbamento, ma che si trasforma quando incontra il suffisso “akos” (rimedio), diventando “tarassaco”, il nome di un fiore che ha in sé il problema e la sua soluzione. Fiore conosciuto anche come soffione, che pare esaudisca i desideri quando, grazie ad un alito, i suoi semi si disperdono nel vento.

Gli arrangiamenti sono di Carmelo Colajanni e Manfredi Tumminello, che ne curano la direzione artistica, riuscendo a miscelare magistralmente il suono alla parola, il pop alla world music, il siciliano all’italiano, per restituire al pubblico una trama ispirata.

Sul palco insieme a Francesca Incudine, Manfredi Tumminello alle chitarre, Salvo Compagno alle percussioni e Raffaele Pullara ai plettri e fisarmonica

Il primo singolo estratto da Tarakè è NO NAME. Un brano intenso in cui racconta la strage delle operaie della Triangle Waist Company e ispirato al libro “Camicette bianche, oltre l’8 marzo” di Ester Rizzo.

NO NAME raccoglie immagini, numeri, volti senza nomi di tante donne che affidarono le loro vite e le loro speranze ad una nave e alle acque di un oceano e in un attimo divorate dalle fiamme. Chiuse a chiave in una stanza dai padroni della fabbrica, per paura che rubassero o prendessero troppe pause, si lanciarono dalle finestre – come unica via d’uscita – per scampare alle fiamme.

Il brano è accompagnato da un delicato video che porta la firma di Emanuele Torre.

Ecco il videoclip!