FREQUENZE RETRO' NEWS

Ficuzza Jazz Festival, al via il concerto dei Frequenze Retrò

Nel cilindro di un mago tour dei Frequenze Retrò fa tappa questa sera, domenica 6 agosto, al Ficuzza Jazz Festival presso l’Antica stazione di Ficuzza. L’amatissimo quartetto acustico a corde palermitano farà ascoltare ai fan, a partire dalle ore 22, i brani del loro  primo importante progetto di inediti dal quale il tour prende il nome. Una serata tra i ritmi travolgenti dello swing e del jazz manouche in compagnia di artisti dalla straordinaria presenza scenica.

“Nel cilindro di un mago” è il primo progetto discografico della band palermitana Frequenze Retrò. Ascoltandolo, sembra che come accade per i capitoli che compongono un libro, si racconti una storia che narra il vivere presente con meraviglia, riflessione, ironia e sensualità. Come la band stessa spiega questo è un disco che amano definire semiserio, perché ironico e serio al tempo stesso. Suonato con strumenti di liuteria, ripresi in studio contemporaneamente per restituire l’energia dell’esibizione dal vivo. Lo stile dei Frequenze Retrò affonda le proprie radici nel jazz manouche, ma sin da subito hanno espresso la loro voglia di sperimentare attraverso la ricerca di qualcosa di nuovo, hanno così sostituito il violino con la voce, in un genere, il manouche appunto, nato all’inizio del XX secolo come esclusivamente strumentale.

Questa sera, la band, formata da Valeria Graziani (voce), Salvo Agate (chitarra petite bouche), Maurizio Crivello (chitarra grande bouche) e Luca De Lorenzo (contrabbasso), eseguirà le dieci tracce che compongono l’album: Chaise Longue; L’uomo dei sogni; Les toi; Boudoir; Il paese del sol; Ballarò; Il gioco delle parti; Luna Park; La begonia della zia Lucia; Quattro stracci. Testi e musiche sono di Valeria Graziani eccetto “Chaise Longue”, scritta con Salvatore Agate, “Les Toi” di Salvatore Agate e Soraya Lamrous e “Ballarò” di Salvatore Agate. Il disco, autoprodotto, vanta la collaborazione di Sergio Calì (batteria e vibrafono), Roberto Gervasi(fisarmonica), Nicola Giammarinaro (clarinetto) e Rares Morarescu (violino). L’uscita del disco è stata accompagnata dal videoclip (regia di Ruben Monterosso e Federico Savonitto) del singolo (attualmente in rotazione radiofonica) “L’uomo dei sogni”.

[su_frame align=”center”][adrotate banner=”1″] – [adrotate banner=”2″][/su_frame]