NEWS

fajart

FAJART – L’ARTE RICEVUTA , in concerto nella Sala degli Stemmi del Teatro Massimo

Una totale immersione nel mondo dell’arte, che avrà luogo domenica 11 novembre alle 17,30 nella Sala degli Stemmi del Teatro Massimo in piazza Verdi. Protagoniste sono le tre sorelle, tre figlie d’arte, tre donne nate e vissute dentro il mondo della musica. Roberta, Monica e Flora Faja, ideatrici e creatrici di “FAJArt – L’arte ricevuta”, format che racchiude musiche, arti visive e proiezioni.

In scena la ricchezza della diversità dei generi musicali in cui sono specializzate. Così – anticipato dalla proiezione del cortometraggio da lei diretto e intitolato “Alto Giove” – Roberta Faja porterà in scena l’ensemble “Cordes et Vent”, che proporrà un repertorio di musica barocca eseguito con strumenti antichi, con l’intervento dei controtenori Giuseppe Montagno e Antonio Giovannini come ospite d’eccezione.

Toccherà poi a Monica Faja, con il Coro Giovanile Femminile “AEOLIAN Vocal Ensemble” che prevede la prima esecuzione in Italia del brano “Under the Greenwood tree” del compositore inglese Gary Carpenter della Chester Music Sales Classical.    Il “CoroinMovimento”, accompagnato da Rosalba Coniglio al pianoforte e Gaspare Renna alle percussioni, ci farà entrare nelle ricercate atmosfere del repertorio classico contemporaneo arricchito dai movimenti scenici curati da Sabrina Piazza.

A chiudere la triangolare, Flora Faja, con il suo gruppo “Free Age” formato da artisti quali Roberta Sava, Valerio Rizzo, Marco Zammuto, Giuseppe Urso, special guest Vito Giordano alla tromba. Eseguiranno brani tratti dal repertorio standard jazz riproposti con gli arrangiamenti di Flora Faja per questa nuova formazione.

L’evento FAJArt è inserito fra le iniziative del World Choral Day 2018.

UFFICIO STAMPA BAND. Per interviste: 333 5762232 (Vassily Sortino), vassilysortino@gmail.comufficiostampasortino@gmail.com.

Grafica e Comunicazione sui Social: Ettore Ventura