NEWS

FABRIZIO MORO PROSSIMO OSPITE DEL COUS COUS FEST DI SAN VITO LO CAPO

FABRIZIO MORO, ARTISTA CHE HA CONQUISTATO IL PUBBLICO CON LA PROFONDITà DEI SUOI TESTI, CONFERMA LA SUA PARTECIPAZIONE QUESTA SERA, MERCOLEDÌ 20 SETTEMBRE, ALL’EDIZIONE 2017 DEL COUS COUS FEST DI SAN VITO LO CAPO, UNA TRA LE MANIFESTAZIONI CULTURALI Più GETTONATE NEL MEDITERRANEO. DALLE ORE 22.30, SUL PALCO DI PIAZZA SANTUARIO, MORO ESEGUIRà LE SUE Più BELLE CANZONI OLTRE AI NUOVI BRANI CHE COMPONGONO L’ULTIMO ALBUM “PACE”.

Fabrizio Moro ha trascorso tutta l’estate in musica tra le tappe del “Pace Tour”. Tale percorso lo ha visto trionfante in Sicilia con un appuntamento a Zafferana Etnea e questa sera Moro è carico per tornare nell’isola che tanto lo ama torna con un concerto organizzato a San Vito Lo Capo in occasione del Cous Cous Fest. L’esibizione di stasera sarà l’ulteriore preziosa occasione per i fan di Moro per poter ascoltare non soltanto i brani del nuovo progetto “Pace”, uscito lo scorso 10 marzo, ma anche alcuni dei pezzi più importanti del suo repertorio tra cui “Pensa”, dedicato alle vittime della mafia. Attraverso l’album “Pace”, arrivato dopo due anni di pausa, Fabrizio Moro butta via maschere e pudori e fa i conti con ciò che lo circonda, ma soprattutto con ciò che ha dentro e, facendo un bilancio, da una visione totalmente personale della vita. Moro stesso si definisce un uomo che non ha ancora capito il metodo per vivere in equilibrio con il mondo, condannato a ricercare una pace che non riuscirà mai a trovare, una condizione di permanente irrequietezza che da sempre lo accompagna; nelle sue nuove canzoni racconta questo stato d’animo, e lo fa con la sincerità che da sempre lo contraddistingue.

Nel corso della sua carriera Moro ha ricevuto una pioggia di riconoscimenti e a febbraio di quest’anno anticipa, alla 67° edizione del Festival di Sanremo, l’uscita del suo nuovo album con il brano “Portami via”, ricevendo la “Menzione Premio Lucrezia per Sanremo” come miglior testo in gara; un brano intimo e malinconico, quasi disperato, ma allo stesso tempo pieno di speranza e contenente la richiesta d’aiuto rivolta alla figlia.