NEWS

Debora Troìa canta la memoria di Rosa Balistreri

Debora Troìa, mezzosoprano palermitano, “canta e cunta” con voce recitante Rosa Balistreri, l’interprete che con coraggio denunciò la condizione delle donne e dei lavoratori siciliani del ‘900. Durante il tributo folcloristico sarà accompagnata dalla chitarra di Tobia Vaccaro per celebrare la memoria di una grande donna che non ha mai smesso di lottare per i propri sogni. Lo spettacolo dal titolo “Rosa-La cantatrice del Sud”, si terrà sabato 26 novembre a partire dalle ore 21.30 al Quarto Tempo di Palermo e sarà un susseguirsi di storia e tradizione popolare siciliana che Rosa scrisse, suonò e cantò.

“Rosa-La cantatrice del sud” è un’opera artistica creata e pensata da Debora Troìa con l’obiettivo di narrare le tradizioni siciliane attraverso la musica e la poetica di Rosa Balistreri, scomparsa il 20 settembre 1990. Rosa è stata una cantastorie intensa e sincera; segnata da una vita difficile ha sempre utilizzato la sua voce e la sua musica per ottenere giustizia, per lodare con canti e poesie le bellezze della Sicilia e per denunciarne i soprusi.

Debora Troìa ha pensato questo spettacolo per tenere vivo il ricordo di una donna decisa e determinata nonostante la vita l’avesse tormentata e la tormentasse. “Rosa-La cantatrice del sud” è anche un messaggio di speranza, dimostrando come Rosa non fosse tuttavia una donna infelice ma piena d’amore: così come ogni poeta, tramutava il male in bene, ed era per sé e per gli altri fonte di  gioia.
Piena di sapienza antica, manifestata generosamente con le meraviglie della sua voce di mille colori, di ampia estensione, ora possente ora leggera e tenera, capace di esprimere ogni sfumatura di una sensibilità acutissima e versatile.
Debora Troìa si laurea in canto lirico con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Musica “Vincenzo Bellini” di Palermo nella classe di Patrizia Pace, specializzandosi in canto rinascimentale e barocco presso lo stesso conservatorio, sempre summa cum laude. Partecipa a corsi di perfezionamento e tecnica vocale tenuti da numerosi artisti come: Renato Bruson, Luciana Serra, William Matteuzzi, Alfonso Antoniozzi, Romolo Gazzani, Davide Livermore, alla masterclass di gestualità musicale di Eva Wymola, a quella di canto barocco di Gemma Bertagnolli e al workshop sul teatro mozartiano con il regista Lorenzo Mariani. Successivamente ha studiato e perfezionato lo stile belcantistico presso l’Accademia di Simone Alaimo e Vittoria Mazzoni. Attualmente studia con Elisabeth Smith. Nel 2007 ha vinto una borsa di studio per un corso di recitazione, dizione e gestualità teatrale sotto la guida di Michele Perriera. Finalista al “Concorso Lirico Internazionale Città di Alcamo” nel 2008, ha vinto il “Concorso Lirico Nazionale Città di Palermo”, il “Concorso T.I.M.” per la sua categoria e il premio speciale come “migliore interprete rossiniana” al 3° Concorso Lirico Internazionale “Simone Alaimo”. Collabora con la “Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana”, con la quale ha eseguito, tra gli altri, lo Stabat Mater di Pergolesi e la Sinfonia n. 1 Jeremiah di Bernstein, in prima assoluta. Ha partecipato a due edizioni della “Settimana di musica Sacra” di Monreale, eseguendo, inoltre, la Theresiennemesse di Haydn. Ha eseguito in diverse città tedesche la Petite Messe Solennelle di Rossini e la Kronungmesse di Mozart. Tiene concerti di musica da camera presso le più importanti associazioni siciliane di musica eseguendo brani di Schubert, Schumann, Brahms, De Falla, Ravel ed altri compositori. Nel 2009 ha interpretato il doppio ruolo di madre e strega nell’Opera Hansel e Grethel di Humperdink esibendosi presso numerosi teatri tra cui il Teatro Sociale di Como, il Teatro Dante Alighieri di Ravenna, il Teatro Ponchielli di Cremona e il Teatro Pavarotti di Modena. È stata Miss Baggot ne “Il piccolo spazzacamino” di B. Britten per la stagione 2011/2012 dell’O.S.S.. Ha partecipato al progetto “Pogas”, patrocinato dall’O.S.S., per la messa in scena dell’opera Le convenienze e inconvenienze teatrali di G. Donizetti, avendo vinto il ruolo di Luigia (la seconda donna). Ha interpretato il ruolo di Rosina nell’opera “Il barbiere di Siviglia”. Si è occupata della formazione didattica del progetto “magie dell’opera” per conto dell’associazione musicale “Tito Gobbi” nell’anno 2014. Ha in repertorio i seguenti ruoli: Rosina e Berta (Il barbiere di Siviglia), Romeo (I Capuleti e i Montecchi), Cherubino e Marcellina (Le nozze di Figaro), Sesto (La clemenza di Tito), Cenerentola e Tisbe (La Cenerentola), Carmen (Carmen).

Enrico “Tobia” Vaccaro inizia lo studio della chitarra da autodidatta perfezionandosi in seguito con il Maestro Mario Modestini. Negli anni 70’ intraprende un’intensa attività concertistica, proponendosi sia come solista che partner di diverse formazioni musicali.

Nel 1975 collabora con diversi gruppi Teatrali tra cui La Compagnia del Sarto di Franco Scaldati sia come esecutore che come autore delle musiche. Nel 1980 inizia la collaborazione con Rosa Balistreri con la quale partecipa ad un progetto di recupero e divulgazione delle tradizioni musicali siciliane che li vede protagonisti in tutto il territorio Regionale e Nazionale partecipando così a numerosissime rassegne Teatrali e Concertistiche.

Nel 1990 fonda insieme ai musicisti Rizzo, Patti ed Urso il Quartetto di musica etno jazz Nadir con il quale partecipa a numerose rassegne in tutto il territorio Siciliano. Con loro incide il cd AMUNI’ e il cd Sicilian Jazz Collection vol.2.

Tra le collaborazioni ricordiamo: Mario Modestini, Franco Scaldati, Gianni Gebbia, Lelio Giannetto, Ernesto Maria Ponte, Mariella Lo Sardo, Maurizio Maiorana,  Lenin Moreno, Ricardo Marques, Marko Bonarius, Carmelo Farina, Dario Sulis, Laura Mollica,  Jeff Silvertrust, Mimmo La Mantia, Pino Patti, Marilia Vesco, Egle Mazzamuto, Serena Lao, Antonello Messina, Riccardo Randisi Giuseppe Urso, Totò Ferraro, Giuseppe Mazzamuto, Massimo Garofalo,  Lino Costa, Nino Mezzapelle , Gaspare Palazzolo, Fabio Rizzo,Roberto Pitruzzella, Mauro Schiavone, Massimo Patti, Giovanni Apprendi, Gaspare Palazzolo, Olivia Sellerio, Piero Leveratto, Debora Troia.

Dal 1999 insieme alla cantautrice del Madagascar Esha Tizafy partecipa a recital per numerose Associazioni Culturali proponendo brani della tradizione Africana insieme a composizioni originali.

Nel 1999 inizia ad insegnare chitarra presso la scuola di Musica Popolare The Brass Group.

Nel 2000 è Docente di Teoria Musicale del corso “Training for the Mediterranean Music”.

Nel 2004 partecipa al Progetto “Accabbanna” di Piero Leveratto e Olivia Sellerio. Dal 2010 Fa parte del progetto “PalermoArt Ensemble”, ideato da Giovanni Apprendi e Massimo Patti. Nel 2012 forma il Trio Argo insieme a Gaspare Palazzolo e Massimo Patti. Nel 2014 partecipa allo Spettacolo Concerto “Mattanze” di Mario Modestini tenutosi al Teatro Politeama con la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica Siciliana.