NEWS

brunori sas in concerto

CULTURE CONTRO LA PAURA – Dario Brunori in concerto: domani ad Agrigento e sabato a Palermo

Arriva domani in Sicilia per due date evento, Brunori SAS  questa volta accompagnato dall’orchestra multietnica OMA con cui  presenterà il concerto “Culture contro la paura” per gridare fuor di retorica il valore del dialogo tra le culture. Sarà ad Agrigento venerdì 31 agosto alle ore 21 sotto il  Tempio della concordia mentre il giorno seguente sarà al Teatro di Verdura di Palermo alle 21.15.Con lui sul palco anche Amanda Sandrelli (che leggerà pagine dalla Costituzione e dalla Dichiarazione universale dei diritti umani) Paolo Benvengnù (voce e chitarra).

Approda il Sicilia il tour “Culture contro la Paura”:la coinvolgente voce di Dario Brunori accompagnata da Paolo Benvegnù, le melodie trasversali dell’Orchestra Multietnica di Arezzo Orchestra Multietnica di Arezzo (composta da 35 musicisti provenienti da Albania, Palestina, Libano, Tunisia, Argentina, Colombia, Bangladesh, Giappone, Romania, Russia, Svizzera e dalle più svariate regioni italiane), le letture commoventi di Amanda Sandrelli,  con brani tratti dalla Costituzione e dalla Dichiarazione universale dei diritti umani, saranno lo strumento per parlare di temi attuali tra i quali l’immigrazione, la “nuova Italia” e i cambiamenti culturali con una chiave di lettura mai banale dove emerge sempre la speranza in un mondo migliore e la convinzione nei valori della fratellanza e della pace.

Un percorso di pace, di nomadismo e di amore per le proprie radici, che dal Nord Africa sale per la Turchia, la Grecia, i Balcani, l’Est Europeo, e arriva fino al nostro Paese, alle coste bagnate da quello stesso Mediterraneo che unisce e allontana i popoli.

Sono due le date siciliane promosse da CoopCulture :  domani ( 31 agosto ) alle 21,30 alla Valle dei Templi, in collaborazione con il Polo Archeologico di Agrigento; e l’1 settembre, al Teatro di Verdura, inserito nel cartellone di Palermo capitale Italiana della Cultura e cuore di un progetto che vede il coinvolgimento di musicisti e associazioni del territorio.

Temi cari questi a Brunori che, tra l’altro, si è  aggiudicato con il brano “L’uomo nero”  il Premio Amnesty International Italia 2018, indetto nel 2003 da Amnesty International Italia e dall’associazione culturale Voci per la Libertà per premiare il migliore brano sui diritti umani pubblicato nel corso dell’anno precedente. In questo caso un brano sull’intolleranza.