NEWS

Dagli Stati Uniti a Palermo, Kyle Eastwood e la sua band in concerto al Teatro Jolly

Bassista virtuoso e compositore di grande talento Kyle Eastwood, figlio maggiore del regista Clint Eastwood immerso nella musica sin dall’infanzia grazie alla passione dei genitori, martedì 14 febbraio farà tappa a Palermo con la sua Band per un concerto jazz da non perdere. Un concerto che nel giorno degli innamorati delizierà e divertirà il pubblico presente in sala con i grandi pezzi del jazz contemporaneo. L’appuntamento è al Teatro Jolly alle ore 21:00.

Kyle Eastwood, sul palco del teatro palermitano sarà accompagnato dalla sua grand band composta da musicisti di grande calibro come Andrew McCormack – piano, Brandon Allen sassofono,  Quentin Collins – tromba e Chris Higginbottom – batteria.

L’artista californiano, cresciuto nel panorama musicale ascoltando i grandi del jazz, da Miles Davis a Duke Ellington e Count Basie, ha iniziato a suonare il contrabbasso e il basso elettrico in tenera età e dopo gli studi ha iniziato a suonare negli Stati Uniti. Alla fine degli anni 90 ha pubblicato il suo primo album e da allora è iniziata la sua produzione discografica, mentre parallelamente realizza le colonne sonore dei film del padre: Mystic River, Million Dollar Baby, Gran Torino e Invictus tra gli altri.
Kyle Eastwood, percepito sempre meno come il figlio di Clint Eastwood,  è sotto i proiettori della scena contemporanea e, dopo aver deciso di concentrarsi sulla musica che ama, ha dato vita, recentemente a due nuoci capoavori discografici: The View from Here, risalente al 2013, e Timepieces, risalente al 2015. Due album che abbracciano tutto il suo bagaglio musicale e che omaggiano la musica dell’epoca in cui suo padre l’ha iniziato al contrabbasso e il jazz degli anni ’50.