NEWS

Da Cuba a Catania la musica iberica di Manuel Barrueco

Si terrà questa sera uno dei concerti di punta della stagione cameristica del Teatro Massimo Bellini di Catania. A partire dalle 20,30  infatti, il pubblico potrà assistere all’atteso Recital del chitarrista cubano Manuel Barrueco. Il musicista, per l’occasione, eseguirà alcuni brani di compositori iberici.

Il ricco programma del concerto prevede la successione di sei danze spagnole di Enrique Granados (1867-1916). A queste seguiranno sei variazioni su un tema di Mozart e sul tema della “Follia” di Fernando Sor (1778-1839) per concludere con le canzoni e danze di Manuel de Falla (1876-1946). Apprezzato in particolar modo per il suo approccio interpretativo, Manuel Barrueco è ormai divenuto un artista di notorietà internazionale e molto amato nel nostro paese.

Nato a Cuba nel 1952, Barrueco ha iniziato a suonare la chitarra all’età di otto anni. Ha frequentato il Conservatorio Esteban Salas nella sua città nativa per poi emigrare con la sua famiglia negli Stati Uniti nel 1967 come rifugiati politici. Le sue prime registrazioni hanno suscitato entusiasmo per la sua abilità e interpretazione musicale. Da allora, Barrueco ha organizzato tournée in alcuni dei centri musicali più importanti del mondo. Nel 2007 Manuel Barrueco ha ricevuto una nomination ai Grammy per il “Best Instrumental Soloist Performance” per il suo “Solo Piazzolla”. Nel 2010 ha pubblicato una registrazione da solista, “Tárrega”, che comprende opere e arrangiamenti del compositore spagnolo Francisco Tárrega e che ha ricevuto una nomination ai Latin Grammy come “Best Classical Album”. Nell’ottobre 2013 ha pubblicato “Medea”, registrato con l’Orchestra Sinfonica di Tenerife e Víctor Pablo Pérez. A maggio 2014 ha pubblicato “La Cina occidentale”, una registrazione di chitarra trii in collaborazione con Pechino Guitar Duo (Meng Su & Yameng Wang).

[su_frame align=”center”][adrotate banner=”1″] – [adrotate banner=”2″][/su_frame]