Cirrone in concerto al Pagliarelli: per la prima volta il rock varca i cancelli della casa circondariale di Palermo

Il concerto è rivolto ai circa 400 detenuti (donne e uomini) che rivivranno i classici che hanno segnato la storia musicale inglese ed americana dei nostri tempi. I fratelli Cirrone vogliono portare la loro musica all’interno del carcere, rifacendosi all’idea di Johnny Cash, celebre cantante Folk americano che fu il primo nel 1968 ad esibirsi gratuitamente dentro una prigione americana, andando contro la sua stessa casa discografica che, in principio si oppose all’idea, ma che poi pubblicò le registrazioni “At Folsom Prison” vendendo 3 milioni di copie solo negli Stati Uniti.

La musica, intesa come forma artistica universale, è uno dei tanti veicoli attraverso i quali poter offrire solidarietà, svago e cultura alle minoranze più disagiate e l’associazione culturale MusiCall propone un concerto che, avrà come perno la musica rock vista come un veicolo di partecipazione e sostegno da parte della città di Palermo nei confronti dei detenuti del Pagliarelli.  ll Rock è “Cultura”, e Palermo, Capitale della Cultura 2018 vuole coinvolgere anche la popolazione carceraria. La musica, con il suo grande potere attrattivo ed aggregante, è il legame che unirà le due diverse realtà: i musicisti ed i detenuti.

I Cirrone hanno all’attivo  decine di partecipazioni a programmi televisivi e radiofonici. Il singolo “All Right All Night” estratto dal recente lavoro discografico “Kings For A Night” ha già raggiunto  importanti traguardi a livello internazionale posizionandosi al primo posto in diverse prestigiose classifiche del genere musicale Pop Rock. I Cirrone sono anche  reduci da tre tour in Inghilterra nel 2017, circa 30 concerti nelle principali città inglesi e dove sono stati ospiti anche di alcuni illustri programmi radiofonici della BBC.