NEWS

Buzzurro, Adragna, Milici e Giammarinaro, i “Magnifici quattro” in concerto a Palermo

Francesco Buzzurro, Giuseppe Milici, Nicola Giammarinaro e Pietro Adragna sono quattro eccellenti musicisti siciliani innamorati rispettivamente della chitarra, dell’armonica, del clarinetto e della fisarmonica. Ciascuno di loro è impegnato in un percorso artistico da solista o in vari ensemble ma quando si ritrovano contemporaneamente tutti e quattro sullo stesso palco sono i “Magnifici Quattro”. La band, dunque, terrà un imperdibile concerto a Palermo questa sera, domenica 10 settembre, a partire dalle ore 21.15 presso il Real Teatro Santa Cecilia, in occasione della rassegna “In September”.

“In September” è il titolo della rassegna di musica classica e jazz promossa dagli Amici della Musica realizzata col patrocinio del Comune di Palermo. Essa conta in totale 8 concerti che si svolgeranno presso due storiche e suggestive sedi: nel chiostro della Biblioteca di Casa Professa e presso il Teatro Santa Cecilia.

Protagonisti di questa sera saranno i Magnifici Quattro, formato da un poker con i volti di alcuni tra i più noti ed apprezzati jazzisti palermitani, amati anche oltre i confini della Sicilia e dell’Italia.

Francesco Buzzurro è apprezzato in tutto il mondo per il suo approccio “orchestrale” alla chitarra e uno stile trasversale che fonde il mondo classico con il jazz e la musica popolare. Spesso l’artista propone i suoi nuovi arrangiamenti di grandi classici della storia del jazz, da “Tears” di Django Reinhardt a “Beija Flor” di Hamilton de Holanda, da “Petite Fleur” di Sidney Bechet a “Sicily” del grande Chick Corea, oltre a brani di sua composizione tratti dal suo ultimo album “Il quinto elemento”.

Giuseppe Milici ha studiato l’armonica cromatica, armonia e tecnica dell’improvvisazione e pianoforte. Il suo talento emerge dalle sue prime collaborazioni con Enzo Randisi, Romano Mussolini e Lino Patruno con i quali intraprende le prime esperienze professionali. Nel corso della sua carriera sempre in crescita ha suonato come solista in alcuni tra i più popolari programmi televisivi, ha registrato numerosi CD e ha collaborato con importanti artisti italiani ed internazionali.

Nicola Giammarinaro ha l’opportunità di suonare con il maestro Enzo Randisi con il quale ripropone tutta la musica di Goodman insieme a Giovanni Mazzarino, Gianni Cavallaro e Giorgio Rosciglione. Nel corso della sua carriera sono stati tanti i traguardi raggiunti: ha fondato la Trapani Jazz Orchestra, ha inciso per la Map il disco “Bouble face” con Michele Pantaleo, Giuseppe Costa e Vincenzo Lanzo ed è stato cofondatore insieme a Gianni Genovese dei Sicilia Jazz Street Parade.

Pietro Adragna, orgoglio valdericino, è un fisarmonicista pluricampione del mondo. Il suo repertorio è incentrato sulla rivisitazione di sinfonie e arie d’opera di alcuni tra i più grandi compositori del XIX secolo, come la Cavatina di Figaro del Barbiere di Siviglia e l’Ouverture de L’Italiana in Algeri di Rossini, Chanson Sicilienne e Serenata Araba di Frontini, o ancora Viale Fiorito di Gioviale.