MANFREDI TUMMINELLO NEWS

“Botteghe d’autore”, trionfo per “Linzolu di mari”. Parla Manfredi Tumminello

Un “Linzolu di mari” per le vittime dell’emergenza immigrazione. Questa la canzone vincitrice del concorso nazionale “Botteghe d’autore”  ad Albanella, in Cilento.

“La canzone è stata scritta a 4 mani – racconta Manfredi Tumminello – Il testo è di Francesca Incudine e io mi sono occupato della musica. E’ accaduto tutto molto in fretta: Francesca è venuta a casa mia e in una mattina avevamo già creato le basi per Linzolu di mari”. Il brano è stato suonato come canzone non in gara d’apertura del premio “Bianca d’Aponte”.

Un successo immediato  fra il pubblico che ha fatto capire a Francesca Incudine e Manfredi Tumminello che testo e canzone funzionavano. Ecco, così, che lunedì 8 agosto è arrivata la vittoria per una canzone che sa di sociale e di morti che potrebbero essere evitate.

“Non era importante il premio in sé – continua Tumminello – ma che passasse il messaggio. Per questo “Linzolu di mari” contiene anche strofe in italiano”. La metafora del mare, visto come un lenzuolo che ricopre chi non riesce a raggiungere la costa, è profonda e sofisticata. Questo, unito alla splendida voce di Francesca Incudine e alla sintonia tra Manfredi Tumminello (chitarra), Carmelo Colajanni (fiati) e Giorgio Rizzo (cajon) ha creato il mix vincente.

“Nel gruppo abbiamo tutti estrazioni musicali diverse – spiega Manfredi Tumminello –  Io, per esempio, ho cominciato a suonare musica popolare dopo avere incontrato la famiglia Incudine, scoprendo così il mondo del cantautorato. Adesso, stiamo lavorando al secondo disco e speriamo di fare più live possibili a Palermo, la mia città”

La serata ha visto come padrino Peppe Barra e una giuria composta da giornalisti, critici musicali e operatori culturali come Dario Zigiotto, Roberta Balzotti, Paolo Talanca, Alessia Pistolini, Annino La Posta e Gaetano D’Aponte.