NEWS

Al via a Palermo il PRIMO MAG(G)IONE, il concertone per la festa dei lavoratori

La festa dei lavoratori del 1 maggio è spesso occasione di svago e relax. Nella storica ed amata Piazza Magione di Palermo, come è ormai abitudine, si svolgerà anche quest’anno, a partire dalle 12, l’evento Primo Mag(g)ione, uno spettacolo ricco di musica, artigianato, sport, street food, esposizioni artistiche e dibattiti all’insegna del lavoro, dell’aggregazione civile e dei diritti. La scaletta dei concerti in programma per oggi è piena di band locali emergenti e ottimi musicisti di fama locale e nazionale. Main Artist dell’evento sarà Davide Shorty, seguito dalla cantante Giuditta, dal musicista francese Sandro Joyeux, dal duo Voodoo Bros., dai The Hot Road e gli HalfChicken. L’organizzazione dell’evento è curata dalla Rete degli Studenti Medi e l’UDU Palermo – Unione degli Universitari Universitari, in collaborazione con il PYC – Palermo Youth Centre.

Oggi farà da padrona la musica di Davide Shorty: cantautore, rapper e producer siciliano che ha da poco debuttato con l’energico album di inediti “RANDOM ACTIVITIES OF A HEART”, realizzato con la sua band londinese Retrospective for love. La sua partecipazione all’evento è stata inserita anche tra le date dello Straniero Tour per presentare il nuovo album, suo primo progetto da solista.

Gli altri artisti sul palco saranno: Giuditta, una giovane cantautrice di 22 anni, che ha da poco autoprodotto il suo primo EP con sei brani inediti, interamente scritti da lei, del genere neosoul, soul, r&b e con arrangementi di Bernardo Viviano e Claudio Guarcello. Con Coraggio Liquido, uno dei pezzi che ha riscosso più successo, viene chiamata per aprire la serata della manifestazione in Sicilia di Addio Pizzo; seguirà Sandro Joyeux, musicista francese giramondo definito un’enciclopedia musicale e culturale che non s’incontra comunemente. Ha percorso più di mezzo milione di chilometri con la chitarra sulle spalle per raccogliere tradizioni dialetti e suoni del Sud del mondo. Canta in Francese, Inglese, Italiano, Arabo, e in svariati dialetti come il Bambarà, il Wolof, il Dioulà; proseguiranno i Voodoo Bros., l’originale ed incredibilmente dinamico duo che Umberto Porcaro e Federico Chisesi aka Rollin’ Fred, dopo un anno di lavoro, hanno creato dalle loro mani; continueranno i The Hot Road band dal genere che fonde le vecchie sonorità del Blues e la potenza del rovente Rock’n’Roll, che amano definire Blues’n’Roll; concluderanno i HalfChicken, una combo di rhythm and blues siciliano principalmente influenzata dal rock’n’roll dei primi anni ’50 e dalla musica caraibica di quell’epoca.
[su_frame align=”center”][adrotate banner=”1″] – [adrotate banner=”2″][/su_frame]